Stefano Micheloni nominato segretario provinciale di Azione Prato

Con la mozione “Prato città europea” Stefano Micheloni, è stato eletto per acclamazione segretario provinciale nel primo congresso di Azione a Prato.

Con lui entrano nella segreteria altri venti membri come previsto dal regolamento: Andrea Venturella, Simone Rizzuto, Marco Greco, Christian Pergola, Luca Venturella, Alessandro Ricci, Sergio Gelsumini,  Vincenzo Ravone, Riccardo Poli, Pasquale Petrella, Corrado Malacarne, Elke Huneke, Silvia Guarducci, Cristina Gargini, Federica Madarena, Christian Poli, Serena Balestri, Enrica Lidia Pescioni, Alfonso Balzano e Fernando Cecchi.

Il congresso si è tenuto nella mattinata di oggi, sabato 15 gennaio, nei locali del circolo Matteotti in via Verdi. Congresso che si è aperto con i saluti del sindaco di Prato, Matteo Biffoni e con gli interventi dei rappresentanti di ben quattordici partiti politici, tra loro anche i parlamentari Erica Mazzetti (Forza Italia) e Giorgio Silli (Coraggio Italia).
Da parte di tutti l’augurio di buon lavoro al nuovo segretario e un invito al dialogo sui temi importanti della città e per il bene dei cittadini.
Azione a Prato è nato nell’estate del 2019 quando Calenda aveva solo annunciato di voler costituire un partito liberale, riformista ed europeista per contrapporsi a sovranisti e populisti. Quando ancora non era stato legittimato il nome della nuova entità politica che poi è stata presentata a Roma il 21 novembre del 2019.
Da allora il primo gruppo di azionisti pratesi nato con coordinatore Paolo Vannini si è strutturato con la nomina di Corrado Malacarne e oggi si è legittimato con le elezioni democratiche che hanno portato Stefano Micheloni nella carica di segretario provinciale.